chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Apple vince in tribunale contro Samsung. Risarcimento pari ad oltre 1 mld di dollari

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Apple_vs_Samsung_verdict

Apple vince in tribunale contro Samsung. L'indennizzo quantificato per 1,05 miliardi di dollari. Ecco i pareri della corte, di Samsung e di Apple. Nonchè le conseguenze che tale verdetto pronunciato dalla Corte sta già implicando per le due Aziende (e soprattutto per Samsung).

Abbiamo già avuto modo di accennare le ultime vicende in tribunale intercorrenti tra Samsung e Apple, tutte incentrate su accuse legate a presunte violazioni di brevetti fatte reciprocamente in merito soprattutto agli smartphone prodotte dai due colossi dell'ICT.

Lo scorso venerdì, dal tribunale di San-Jose, il verdetto finale: Samsung è risultata per la corte colpevole su tutti i prodotti tirati in ballo dalle rispettive Aziende nel corso della lunghe arringhe in tribunale. La corte si è espressa totalmente e all'unanimità in favore di Apple, ritenendo che Samsung abbia infranto i brevetti del pinch to zoom su tutti e tre i dispositivi denunciati da Apple. I brevetti per la superficie frontale di iPhone sono stati violati da un telefono Samsung, mentre sono due i prodotti dell'Azienda asiatica che violano la parte posteriore del Melafonino. Il brevetto della homescreen di iPhone sarebbe stato poi violato da tutti i terminali Samsung. Tuttavia, unica vittoria per Samsung riguarda il fatto che la corte ha giudicato "non colpevole" il suo Galaxy Tab che non infrangerebbe il design dell'iPad di Apple.

Per la giuria, i brevetti di Apple sarebbero stati violati intenzionalmente da Samsung, brevetti tutti ritenuti validi dalla corte. D'altra parte, tutti i prodotti citati in campo di Apple (iPhone 3G, 3GS, e 4, iPad ed iPod) non infrangono alcun brevetto Samsung.

La giuria ha infine quantificato i danni in un maxi-risarcimento senza precedenti nelle guerre relative alla violazione dei brevetti: ben $1,051,855,000 che Samsung dovrà pagare ad Apple. Oltre un miliardo di dollari.

Apple_vs_Samsung_verdict

La notizia è immediatamente rimbalzata in tutto il mondo, ed un primo segnale è stato già avvertito in Borsa per entrambe le Aziende: le Azioni del colosso di Cupertino, infatti, sono costantemente in rialzo e, complici anche i rumor sempre più insistenti riguardo gli imminenti annunci dei nuovi iPhone ed iPad mini, la capitalizzazione di Apple è ormai a cifre record: oltre 620 miliardi di dollari.

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha accolto, insieme al suo team dirigenziale, con estrema soddisfazione il verdetto della corte: <<Oggi è stata una giornata importante per Apple e per gli innovatori in tutto il mondo. Molti di voi hanno seguito da vicino il processo contro Samsung a San Jose nelle ultime settimane. Abbiamo scelto le vie legali con molta riluttanza e solo dopo aver ripetutamente chiesto a Samsung di non copiare più il nostro lavoro. Per noi questa causa è sempre stato un qualcosa di molto più importante dei brevetti o del denaro. Si tratta di valori. Apprezziamo l’originalità e l’innovazione e spendiamo la nostra vita a fare i migliori prodotti del mondo. E lo facciamo per deliziare i nostri clienti, non per farci copiare dai concorrenti. Abbiamo un debito di gratitudine nei confronti della giuria che ha investito il loro tempo ad ascoltare la nostra storia. Siamo stati entusiasti di avere avuto finalmente la possibilità di raccontarla. La montagna di prove presentate durante il processo ha dimostrato che la copia di Samsung è andata ben oltre quello che si sapeva. La giuria ha parlato. Noi li applaudiamo per aver considerato intenzionale il comportamento di Samsung e per l’invio di un messaggio forte e chiaro che rubare non è giusto.
Sono molto orgoglioso del lavoro che ognuno di voi fa. Oggi, i valori hanno vinto e spero che tutto il mondo ascolti.
>>

Apple_vs_Samsung_verdict

Samsung, dal canto suo, ha accusato un durissimo colpo. La dirigenza ha già convocato un meeting di emergenza riguardo le perdite subite (economiche e non). Un alto dirigente ha da subito affermato che <<si tratta assolutamente del peggior scenario per noi>>.

Una riunione di emergenza per gli stati generali di Samsung: il CEO Choi Gee-sung, il dirigente della divisione strategie corporate, il capo della divisione dispositivi mobile, l'alta dirigenza della sezione marketing. Tutti riuniti per arginare le perdite, preparare una strategia di ripresa, valutare se ed in che modi fare appello ad una decisione della Corte che per Samsung ha significato tutto tranne che vittoria.

Le prime comunicazioni alla stampa si attendono per i prossimi giorni - evidentemente anche cosa dire ai mass media è un argomento al centro delle discussioni e valutazioni interne.

Intanto, le Azioni Samsung hanno subito un crollo sensibile: -7% nel mercato materno sud coreano. Si tratta del più grande declino dell'Azienda sin dallo scorso Ottobre 2008.

 

Un membro della Giuria, che ha condiviso i dibattiti interni antecedenti il verdetto finale, ha affermato che le discussioni sono state <<accese>> e ogni evidenza fornita alla Corte è sempre stata <<pesata attentamente e con attenzione>>. Quali i dettagli che hanno dato vita ad una decisione presa all'unanimità? <<Beh, ce ne sono stati diversi. Innanzitutto le email scambiate internamente tra i dirigenti Samsung riguardo le feature di Apple che avrebbero dovuto incorporare nei loro dispositivi. Ed inoltre, l'ultimo giorno, Apple mostrà le foto dei telefoni che Samsung creò prima che l'iPhone debuttasse sul mercato e li confrontò con quelle dei telefoni prodotti dalla stessa Azienda dopo il rilascio di iPhone. Alcuni dirigenti Samsung intervistati, inoltre, sembrava spesso schivassero le domande. Arrivando addirittura a non rispondere ad una di esse e non difendendo, in tal modo, la loro posizione>>.

Apple_vs_Samsung_verdict

C'è inoltre chi rincara la dose con dichiarazioni ben più esplicite: secondo il capo della giuria <<le considerazioni di Apple riguardo la necessità di proteggere l'innovazione sono state persuasive per il verdetto finale. Una testimonianza video da parte di un dirigente Samsung ha reso assolutamente chiaro che infrangere i brevetti di Apple sia stato fatto consapevolmente>>. E ancora: <<Non vogliamo dare carta bianca ad una Azienda, qualunque sia il suo nome, per far sì che essa infrange la proprietà intellettuale di qualcun altro>>.

Apple ha richiesto sin dall'inizio 2,75 miliardi di dollari di risarcimento - cifra che la giuria ha considerato <<estremamente elevata>>.

Secondo le prime indiscrezioni, Samsung non resterà a guardare e ad accettare la sconfitta: la difesa ha infatti fatto sapere che <<tale decisione non dovrebbe affatto essere ammessa perchè discoraggerebbe l'innovazione e limiterebbe i diritti dei consumatori di fare scelte per loro stessi>>.

 

Ma intanto, in America i telespettatori osservano spot televisivi di tablet Samsung e corrono a comprare l'iPad di Apple, confondendo i due prodotti. E' forse questo il motivo per cui nello spot del lancio ufficiale di Samsung Galaxy S III la parola "samsung" viene ripetuta decine di volte in più rispetto al passato e rispetto a qualunque spot della concorrenza Apple?! Riflettiamo...

Concludo riportandovi all'attenzione alcuni precedenti articoli realizzati da InformaticaEasy.net su questa vicenda. In particolare: Emerge una nota interna di Samsung: "abbiamo copiato l'iPhone", nel quale ritrovate alcune motivazioni riportate pochi capoversi fa che hanno spinto la corte a giudicare Samsung colpevole.

 

Un plauso a Microsoft, che ha evitato sin dal principio queste inutili guerre in tribunale con intelligenza ed originalità. Da un lato, dimostrando come si possa davvero creare qualcosa di bello che si differenzi da Apple (Windows Phone ed ecosistema Nokia Lumia); dall'altro, avviando e concludendo con successo anni fa un accordo con Apple di reciproco rispetto nel non violare brevetti da parte di entrambe le Aziende, garantendo un debutto di Surface 2.0, il nuovo tablet di Microsoft, senza problemi di alcun tipo.

 

Vi lascio con una infografica riassuntiva che riguarda i principali punti su cui si è focalizzato il dibattito in tribunale:

Apple_vs_Samsung_verdict

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: