Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Intel Westmere-EX: presto Xeon con 10 core fisici secondo indiscrezioni
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Mercoledì 23 Giugno 2010 08:35

Intel Westmere-EX 32nm

Notizia interessante quella diffusa sul web nelle ultime ore. Pare infatti che la prossima generazione di microprocessori Intel Westmere-EX possa essere equipaggiata con ben 10 core fisici. La fuga di notizia avrebbe origine da un documento ufficiale Intel di prossima presentazione.

Per conferme o smentite, l'appuntamento è dal 22 al 24 agosto, presso la Stanford University in Palo Alto, California, in cui si terrà la Hot Chips conference. Intel, tra i protagonisti di maggior spicco nel meeting, avrà importanti novità da annunciare. Il sito web iTWOrld, infatti, è entrato in possesso di informazioni concernenti il "meeting paper" già stilato dall'Azienda per tale occasione. Il titolo di tale documento ufficiale menzionerebbe proprio tali CPU: <<Westmere-EX: A 20 Thread Server CPU>>.

Sebbene i contenuti di tale documento siano al momento ignoti, la tecnologia Hyper-Threading di Intel, ripresa a partire da Core i7, permette di usufruire del doppio dei core (parliamo ovviamente di core logici) rispetto a quelli fisici disponibili. Ciò porterebbe a concludere che i futuri Westmere-EX vengano equipaggiati con un quantitativo pari a ben 10 core fisici al loro inteno.

Al momento nulla è stato confermato nè negato da Intel, tuttavia l'Azienda sta progettando di incrementare il numero di core disponibili nella linea di CPU server per competere con il rivale di sempre, AMD. Soprattutto ora che quest'ultima sta già rilasciando un prodotto con 12 core fisici e supporto per processori in uno stesso package (48 core in totale).

Intel Westmere-EX 32nm

In passato, la stessa Intel ha affermato che i futuri Westmere-EX sarebbero stati progettati in modo da includere più core fisici al loro interno ed operare a velocità maggiori rispetto alle versioni attuali. Inoltre, tali prodotti sarebbero maggiormente indirizzati verso architetture server con quattro o più socket.  I nuovi processori faranno utilizzo della tecnologia produttiva a 32 nanometri e dovrebbero debuttare quest'anno.

Altri ospiti della Hot Chips conference saranno IBM ed AMD. La prima focalizzerà la propria accensione sui futuri microprocessori "System Z", mentre AMD parlerà delle prossime architetture desktop e server high-end codename Bulldozer nonchè della microarchitettura Bobcat per laptop ultrasottili ed altri dispositivi a basso consumo energetico.

Doveroso, infine, ricordare che Intel ha già mostrato una CPU-prototipo da 80 core fisici funzionante e pienamente operativo qualche anno fa. Con tanto di dissipazione a liquido. Al momento il potenziale c'è, da parte le Aziende, soprattutto in ambito server. E' in casi come questi che la si concorrenza fa spietata, sebbene spesso agli occhi di un utente consumer ciò non appiaia in maniera così evidente.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.