Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Micron annuncia SSD da 1GB/s
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Giovedì 27 Novembre 2008 09:57

ssd micron 1gb/s

L'affermarsi degli SSD è alquanto lento. I fattori che frenano il nuovo standard di drive a stato solido sono due: alti costi e persistenza sul mercato degli HDD tradizionali. Nonostante ciò, gli SSD segnano sempre nuovi record velocistici: stavolta tocca a di Micron, che annuncia drive capaci di ben 1GB/s.

Una velocità talmente elevata rende indispensabile l'impiego di nuove interfacce: l'SATAII si satura già a 300MB/s. Lo standard SATA3, dunque, è più che necessario. Micron ha infatti annunciato SSD capaci di 800MB/s e persino di 1GB/s. Inoltre le performance di IO sono almeno doppie rispetto agli attuali standard.

A testimonianza del suo annuncio, Micron ha rilasciato un piccolo video su YouTube. La piattaforma di test si compone di due CPU, due Intel Xeon da 8 Core, con due SSD. La differenza sostanziale riguarda il tipo di connessione alla scheda madre: i drive non sono stati connessi mediante interfaccia PATA o SATA, bensì mediante interfaccia PCI Express (in caso contrario, come già accennato, l'SATA non avrebbe garantito transfer rate superiori ai 300MB/s).

ssd micron 1gb/s

Durante la piccola dimostrazione, Joe Jeddeloh di Micron ha affermato che le velocità raggiunte hanno superato gli 800MB/s. Gli I/O al secondo (random) hanno raggiunto l'eccezionale numero di 160.000 circa. Micron ha inoltre mostrato una card PCI Express che combina due singole card in un unico dispositivo. Tale scheda permetterebbe di raggiungere fino a 1GB/s e almeno 200.000 IOPS. La tecnologia impiegata è quella SLC (single level cell). Il video seguente mostra le due card PCI-E SSD sulla piattaforma Xeon. Sfortunatamente non sono stati mostrati risultati dei benchmark, quindi prendiamo per buoni i dati vantati da Micron.

A titolo di confronto, l'SSD più veloce attualmente disponibile è capace di "soli" 250MB/s e 30.000 I/O al secondo. L'hard disk tradizionale più veloce, il Velociraptor di Western Digital, permette invece 100MB/s in media, un decimo delle performance garantite dall'SSD di Micron. In realtà, la proporzione è ancora inferiore, in quanto sugli hard disk tradizionali influiscono negativamente (ed in modo alquanto marcato) gli elevati tempi di accesso, quasi nulli negli SSD. Il drive SSD di punta progettato da Intel, l'X25-M, garantisce invece 225MB/s. Per la prima volta, dunque, Micron ritiene indispensabile l'abbandono dell'SATAII e l'impiego di nuove interfacce capaci di supportare appieno i nuovi standard velocistici fissati dall'azienda con i suoi nuovi strabilianti drive SSD.

micron ssd 1gb/s

Secondo Micron il monster drive da 1GB/s sarà disponibile "a breve". L'azienda ha inoltre annunciato una versione "consumer" del drive che offre velocità comprese tra i 500MB/s e i 700MB/s e circa 50.000 IO al secondo per circa 1000 dollari. In ogni modo, solo nel 2010 i nuovi drive Micron saranno ampiamente disponibili (e probabilmente più abbordabili anche dal punto di vista economico).

Probabilmente in un futuro prossimo l'area della scheda madre in prossimità degli slot PCI non sarà solamente occupata da VGA in CrossFire o SLI, ma anche da ingombranti quanto altamente performanti drive a stato solido capaci di raggiungere bandwidth prossime a quelle garantita dal QPI di Intel o dall'HyperTransport3 di AMD.

ssd micron 1gb/s
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.