chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Test sul campo preliminare dell'SSD PhotoFast G-Monster V5 RAID

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

PhotoFast G-Monster V5

Stamattina mi è pervenuta una e-mail da PhotoFast che ha voluto segnalarmi una nuova recensione-preview riguardo l'unità  a stato solido SSD G-Monster V5 RAID di propria produzione. Si tratta di un video pubblicato su YouTube realizzato da Notwbooknews.com .

Il sito web Notebooknews.com ha potuto usufruire di un "first look" alla nuova unità SSD PhotoFast G-Monster V5 Raid. Si tratta del primo SSD in assoluto, nel form factor da 2,5'', con un RAID interno e, sebbene al momento l'unica configurazione possibile è soltanto in RAID 0, PhotoFast sta considerando l'idea di rilasciare una versione personalizzata del controller RAID che permetterà all'utente di configurare l'array anche in altre modalità (es. in mirroring). In ogni caso, difficilmente si desiste dalle performance di un SSD incrementate quasi del doppio grazie ad un controller RAID 0...

L'unità che Notebooknews ha avuto "tra le mani" è in grado di supportare velocità di scrittura e di lettura pari a ben 270MB/s: il limite dell'SATA II è ormai praticamente raggiunto. In più, l'unità può vantare la presenza di una memoria cache interna da 128MB, maggiorata rispetto ai classici 64MB a tutto vantaggio del RAID.

Il MTBF garantito è pari a 2,5 milioni di ore, l'unità è caratterizzata da un form factor di 2,5 pollici ed è retrocompatibile con l'SATA I (con le relative limitazioni di bandwidth che tale retrocompatibilità comporta).

PhotoFast G-Monster V5

Riporto di seguito la videorecensione di Notebooknews.com. Per chi non "mastica" molto bene l'inglese, riporto in primis le principali caratteristiche e peculiarità che il giornalista tiene a sottolineare.

Nel video proposto di seguito è possibile osservare l'unità SSD anche dall'interno; ben visibili, oltre ai chip di memoria NAND, il buffer SDRAM nonchè il controller. Si tratta di un unico PCB sul quale sono installati all'interno di due appositi slot due moduli SSD. Il controller RAID è un JMicron. Il prezzo d'acquisto non è certo alla portata di tutti: si tratta infatti di ben 850 $ USA.

La seconda parte del video mostra un benchmark con l'utility CristalDiskMark; il test è stato eseguito con file grandi 100MB e ripetuto 5 volte. Come possiamo notare la velocità di scrittura e lettura sequenziali sono molto prossime ai 260MB/s effettivi, dunque di pochissimo inferiori alle performance teoriche dichiarate. Ma ciò che stupisce davvero è la velocità di scrittura e lettura random @ 512K: in questo caso si raggiungono le incredibili performance di circa 210MB/s. Molto soddisfacenti appaiono le performance random @ 4K. A quanto pare, dunque, il controller RAID svolge il suo lavoro in maniera eccellente.

Vi consiglio di visualizzare il filmato in modalità HD ed, eventualmente, a schermo intero per meglio coglierne i particolari.

Per ulteriori informazioni su questo drive SSD, vi consiglio di visitare il seguente LINK.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: