chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Primi screenshot ufficiali del Gigabyte Touch BIOS. Tune-up avanzato via OS

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Gigabyte Touch BIOS

Appaiono online i primi screenshot di una nuova utility software che presto Gigabyte offrirà con le proprie schede madri. Tale programma, strettamente legato al tune-up del BIOS, agisce via sistema operativo offrendo una serie di controlli e settings per cui normalmente è necessario accedere al BIOS.

Le prime immagini del software Gigabyte Touch BIOS, ormai in dirittura d'arrivo, sono state postate sul blog non ufficiale di Gigabyte e sulla pagina Facebook ufficiale dell'Azienda. Gli screenshot fanno intuire che si tratta di una utility Windows anzichè un'implementazione grafica a livello ROM - BIOS.

Si tratta, in particolare, di un programma da installare in ambiente Windows che si interfaccia direttamente con l'Award BIOS presente nelle motherboard Gigabyte, che -è ormai praticamente certo- supporterà le funzionalità GPT boot ed il supporto ad hard disk grandi 2,2+ TB (il tutto farcito in ciò che Gigabyte chiama Hybrid EFI Technology).

L'approccio attuale di Gigabyte sembra dunque non essere orientato all'ampliamento delle funzionalità in ambiente BIOS relativamente all'interfaccia utente. Chi si aspettava il supporto mouse, o qualcosa di più stravagante (e in effetti la denominazione "Touch" BIOS lascia ampio spazio all'immaginazione) dovrà ricredersi.

Il termine "Touch" BIOS, infatti, si riferisce in realtà ad un software che, sebbene operi a livello OS, sia in grado di "toccare" (Touch, appunto) direttamente il BIOS layer.

Il software promette di offrire innumerevoli funzionalità di tune-up ed il suo utilizzo sarà certamente apprezzato dagli overclocker che potranno così evitare di dover riavviare ogni volta il sistema per vedere applicati i tuning effettuati.

Gigabyte Touch BIOS

A tutto vantaggio dell'usabilità una veste grafica ed un'organizzazione dell'interfaccia utente che appaiono ottimali. La finestra principale include nove icone principali; al di sotto di esse cinque pulsanti che sembrano riferirsi ad operazioni di base normalmente effettuabili con la pressione di tasti fisici sul case e/o motherboard: alimentazione power-on, reset, un pulsante up/down. Interessanti le opzioni di snapshot (cattura dei setting attuali del BIOS o screenshot vero e proprio del software?) e di salvataggio delle impostazioni.

I nove pulsanti dovrebbero reindirizzare ad impostazioni specifiche per il quick boot, impostazioni del comparto hard disk, utility di flashing BIOS Q-Flash, impostazioni di sistema, @BIOS (probabile riferimento ad un secondo BIOS), USB, impostazioni di alimentazione, download e sicurezza (password).

Un secondo screenshot ci fa intuire come Gigabyte abbia curato l'aspetto overclocking nel Touch BIOS; in particolare, il termine "Advanced" che precede diverse sottosezioni di set-up fa sperare nella presenza di un massiccio numero di impostazioni a disposizione, tutte suddivise a seconda della tipologia: frequenze, memoria, tensioni e non solo.

Gigabyte Touch BIOS

Molto comoda la possibilità, in "Boot Disk", di scegliere la sequenza di interrogazione delle periferiche di boot ma non solo:

Gigabyte Touch BIOS

Alcuni pulsanti includono funzionalità al momento non comprensibili, tuttavia Gigabyte non tarderà certo a rivelare completamente il tutto, per una tecnologia, il Touch BIOS, che presto verrà offerta nell'attuale e futuro portfolio di motherboard consumer.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: