Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Nuove indiscrezioni sulla prossima generazione di GPU ATI
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Domenica 02 Novembre 2008 14:36

hd58x0

L'attuale serie HD48x0 di GPU ATI Radeon sta riscuotendo moltissimo successo. Ma cos'ha in mente AMD per la prossima serie di schede grafiche? A quanto pare il successore della serie HD48x0 sarà la serie HD58x0, con il modello di punta HD5870. Scopriamo le prime indiscrezioni su tali GPU...

La principali caratterstiche tecniche del più potente modello di GPU ATI Radeon (HD5870) dovrebbe garantire una capacità elaborativa pari a ben 1.5 TeraFlops, processo produttivo a 40 nanometri, 1000 e più shader (si parla fino a 2000 shader) e... GPU multi-core!

Il chip della prossima serie di schede video ATI avrà il nome in codice RV870. Le indiscrezioni su tale chip, riportate sul website Hardspell.com, pare provengano da fonti interne alla stessa ATI (quindi abbastanza affidabili).

L'incremento di shader rispetto all'attuale HD4870 sarà pari al 25% o più, mentre gli 1.5 TFlop saranno ben superiori al singolo Teraflop di cui è capace la HD4870.

La nuova videocard dovrebbe essere identificata dal nome in codice Lil Dragon. La GPU, adottando il nuovo processo produttivo a soli 40 nanometri, sarà davvero piccola: la superficie del die non supererà i 205 mm² (parecchio inferiore rispetto ai 256 mm² del chip RV770 che equipaggia l'attuale serie HD48x0). A titolo di confronto, la controparte NVidia è attualmente ancora ferma a ben 576 mm² (modello GTX 280).

hd5870

E' quasi certa l'implementazione delle nuove DirectX 11, che dovrebbero "debuttare" a metà 2009 (i primi videogame a sfruttare le nuove librerie grafiche dovrebbero invece essere disponibili a partire dall'ultimo quarto del 2009). Si spera che le DirectX 11 vengano effettivamente sfruttatee supportate da parecchi videogames: allo stato attuale, infatti, spesso la differenza tra DX9 e DX10 è solo marginale. C'è da dire che le DX11 avranno probabilmente una maggior diffusione rispetto alle 10: sebbene saranno supportate nativamente da Windows Seven, infatti, sarà comunque possibile installarle anche su Windows Vista. Le DirectX 10, invece, sono "blindate" dentro Vista, e quindi tutti gli utenti XP sono rimasti alle DirectX 9. E questo aspetto ha certamente frenato parecchio il boom delle DirectX 10 che, di fatto, è avvenuto solo marginalmente.

ATI intende dotare le sue prossime GPU di memorie GDDR5, con memory interface a 512 bit. La bandwidth della memoria dovrebbe aggirarsi attorno ai 150-160 GB/s.

Ma ora viene il bello: ATI vuole sperimentare un nuovo approccio architetturale con le HD58x0, anche grazie alle ridotte dimensioni del die della GPU. Il modello HD5870 X2 sarà composto non da due GPU separate, bensì da due core RV770 "accatastati" uno sull'altro. Insomma, una specie di architettura Pentium-D oriented. Anche il raffreddamento della GPU dovrebbe essere differente, probabilmente verranno adottate nuove soluzioni grazie alle recente collaborazione di ATI con l'azienda Celsia.

Se l'approccio "multi-core" sarà questo, in teoria sarà possibile inserire tre HD5870X2 su una stessa motherboard, e godere di performance sei volte superiori rispetto ad una singola HD5870. Ma in realtà, secondo quanto afferma lo stesso sito Hardspell.com, più di 3 GPU non si comportano bene in CrossFire, e ne risente parecchio la scalabilità. Ma in teoria ATI potrebbe già essere al lavoro su un nuovo CrossFireX... who knows?!

Finora accontentiamoci di questo screen relativo alla progettazione software della strutturazione del PCB della HD5850:

dh58x0
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.