chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Cooler Master Storm Enforcer: il case dal look "LAN Party ready" - 6) CM Storm Enforcer - interno (PARTE 1)

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Indice
Cooler Master Storm Enforcer: il case dal look "LAN Party ready"
1) Introduzione
2) Confezione, contenuto e accessori
3) Caratteristiche e specifiche tecniche principali
4) CM Storm Enforcer - esterno (PARTE 1)
5) CM Storm Enforcer - esterno (PARTE 2)
6) CM Storm Enforcer - interno (PARTE 1)
7) CM Storm Enforcer - interno (PARTE 2)
8) Installazione: alcuni dati utili
9) Considerazioni finali e conclusioni
Tutte le pagine

L'interno dello Storm Enforcer è caratterizzato da una colorazione identica al lato esterno: nero. Leggermente più grezzo e opaco: nel caso volessimo dotare il case di neon non si presenteranno spiacevoli riflessi. Tutto qui è stato concepito per dare massimo spazio alla componentistica hardware che installeremo. Sporgenze, lamiere e vani sono realizzati in modo molto compatto e per occupare soltanto il giusto spazio, senza eccedere.

Cooler Master Storm Enforcer

Una importante tabella è incisa sulla paratia di montaggio della scheda madre: ci dice, a seconda del form factor della motherboard in nostro possesso, quali fori individuare per l'installazione dei distanziatori in ottone. Ogni foro è contrassegnato da una lettera. Utile e pratico.

Cooler Master Storm Enforcer

Storm Enforcer è progettato e realizzato da Cooler Master. Nessun compromesso o superficialità ammessi. Un appassionato, del resto, se ne accorgerebbe facilmente in caso contrario.

Cooler Master Storm Enforcer

Il cable management è un aspetto ormai importantissimo per ogni case. Cooler Master non è da meno ed ha realizzato svariati fori per il passaggio dei cavi in posizioni strategiche: tutt'attorno alla motherboard e nella zona alimentatore potremo infatti indirizzare i cavi in eccesso dietro la paratia della motherboard (in una "camera d'aria" delimitata dalla paratia esterna destra) per poi farli spuntare nuovamente in prossimità del rispettivo connettore. Cooler Master ci dà già esempio di ciò inserendo i cavi provenienti dalle connessioni frontali I/O in uno di questi fori. Avrei gradito che ogni foro fosse bordato con una guaina in gomma a maggior protezione dei cavi. I risvolti in prossimità del bordo della lamiera sono comunque molto tondeggianti.

Cooler Master Storm Enforcer

Vano alimentatore molto ben fatto, arricchito con dettagli non di poco conto e che torneranno utili al momento dell'installazione del case. Vediamoli insieme...

Cooler Master Storm Enforcer

L'alimentatore che installeremo potrà contare sulla presenza di diversi supporti in gomma che ne attutiscono le vibrazioni, evitano raschi e contribuiscono a dare un "grip" aggiuntivo alla struttura. Storm Enforcer è compatibile sia con i PSU a ventola posteriore che quelli con fan sul lato inferiore: in quest'ultimo caso potremo anche contare sulla presenza di un filtro antipolvere dedicato, facilmente sfilabile, lavabile e reinstallabile direttamente dall'esterno del case. Senza smontare nulla.

Cooler Master Storm Enforcer

Un foro di generose dimensioni sulla destra dell'alimentatore permette a tutti i cavi di essere posizionati nel modo più ordinato possibile. A destra dell'alimentatore troviamo un interessante supporto metallico. E' removibile e progettato per ospitare due unità da 2,5 pollici (evidentemente SSD). Sono due alloggiamenti dedicati e "nativi" per questo form factor a tutti gli effetti. Se scegliete di posizionare gli SSD nel cestello anteriore tramite adattatore potere farne a meno, rimuoverlo oppure -idea- usarlo per far passare all'interno i cavi  sporgenti dall'alimentatore, per poi convogliarli posteriormente tramite il foro su lamiera. Alcuni alimentatori hanno infatti lo sbocco dei cavi dal lato più prossimo all'apertura del case, e non nei pressi della paratia motherboard. Una "staffa convogliatrice" potrebbe forse tornarvi utile in questo caso...

Cooler Master Storm Enforcer

La gestione di tutte le periferiche da 5.25, 3,5 e 2,5 pollici riveste un ruolo importante per ogni case. Anche Storm Enforcer ha naturalmente voce in capitolo, e vuole farlo mettendo al centro di tutto il concetto di tool-less e la possibilità di offrire una configurazione modulare per l'installazione degli hard disk.

Sono quattro i vani da 5,25 pollici, quelli che normalmente destiniamo ai lettori CD/DVD ma non solo: in tale alloggiamento trovano posto ad esempio i controller per le ventole del sistema, accessori aftermarket acquistabili separatamente dall'utente. Si tratta di prodotti che ingombrano spesso tanto quanto due unità da cinque pollici e un quarto, soprattutto se muniti di controller analogici (potenziometri) e display. Componente che diventa importante nel caso in cui decidessimo di installare diverse ventole, ma anche per monitorare le temperature principali del sistema. Con tale controller, e ipotizzando un lettore ed un masterizzatore, i quattro alloggiamenti vengono riempiti in un attimo. Non c'è ad esempio posto (anche) per un eventuale lettore di schede di memorie da 2,5 pollici. Forse sacrificare uno dei (tantissimi, lo vedremo a breve) vani per hard disk a favore di un ulteriore alloggiamento da 5,25" avrebbe rappresentato una soluzione ancora più flessibile.

Cooler Master Storm Enforcer

Tool-less: i drive possono essere installati senza l'ausilio di viti - ma eventualmente abbiamo a disposizione fori appositi per usare anche viti di fissaggio per una migliore tenuta. Basta far slittare un apposito interruttore in plastica dalla posizione "lock" a quella "open" per discostare quanto basta una placca in plastica con degli "spuntoni" interni a fissaggio delle unità che andremo a collocare nell'Enforcer.

Cooler Master Storm Enforcer

Ecco le due posizioni a confronto: sebbene la foto non renda molto, ad alloggiamento richiuso gli spuntoni in plastica, che si sostituiscono alle viti di fissaggio, penetrano nei fori delle unità CD/DVD predisposti per l'installazione e ne assicurano un solido fissaggio.

Cooler Master Storm Enforcer

Per effettuare l'installazione di questi drive dovremo rimuovere anche la paratia frontale (per rimuovere essenzialmente le mascherine forellate protettive dei vani inutilizzati). Poco male: viene via in un batter d'occhio agendo su alcune levette in plastica interne in posizione ben raggiungibile.

Quattro + due posizioni, dunque cinuqe in tutto, per gli hard disk. I primi cinque eventualmente riponibili in una gabbia situata subito al di sotto dei vani di cui abbiamo appena discusso, ed una seconda gabbia posta alla base del case.

Cooler Master Storm Enforcer

La gabbia nel mezzo è non soltanto removibile (schede video troppo lunghe potrebbero richiederlo) anche a vantaggio di un flusso d'aria più libero da ostacoli, ma anche ruotabile di 90 gradi secondo le nostre necessità.

Cooler Master Storm Enforcer

La rimozione del componente è fattibile svitando quattro viti che la fissano sul lato sinistro, accessibile smontando la seconda paratia. In questa zona ritroviamo anche parte della cavetteria frontale nonchè il connettore per la alimentazione della ventola da 200 mm anteriore.

Cooler Master Storm Enforcer

Possiamo dunque scegliere se rimuovere o ruotare la gabbia degli hard disk. La rimozione può anche ovviamente essere temporanea ed utile ad installare in posizione per noi più comoda gli hard disk per poi essere nuovamente inserita.

Cooler Master Storm Enforcer

Ecco infine la gabbia inferiore insieme a quella per i più piccoli drive da 2,5 pollici e... sorpresa! Se scegliamo di rimuovere il cestello centrale, possiamo anche smontare quest'ultima "gabbietta" e installarla con le medesime viti al di sopra di quella posta sul fondo, liberando spazio vicino l'alimentatore. Più modulare di così!

Cooler Master Storm Enforcer




Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: