chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Kingston SSDNow V+200 60GB, il matrimonio con SandForce su SATA III - 1) Introduzione

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Indice
Kingston SSDNow V+200 60GB, il matrimonio con SandForce su SATA III
1) Introduzione
2) Confezione e contenuto
3) Il Kingston SSDNow V+200 da vicino
4) Microarchitettura: controller e memorie
5) Caratteristiche e specifiche tecniche
6) Test sul campo e analisi prestazioni
7) Considerazioni finali e conclusioni
Tutte le pagine

1) Introduzione

L'avanzata dello standard SATA 3 è un fenomeno la cui crescita è senz'altro stimolata dall'arrivo sul mercato di un numero sempre crescenti di dispositivi di memorizzazione di massa pronti a sfruttare appieno tale tecnologia. Se infatti da un lato non ha molto senso parlare di hard disk ed SATA di terza generazione, nel caso di dispositivi basati su memorie Flash vi è grande affinità con il protocollo a 6 Gigabit al secondo.

La migrazione verso l'SATA 6Gbps è stato un atto dovuto da parte dei principali produttori di SSD. Non poteva quindi mancare Kingston, che ha aggiornato quasi la totalità della sua offerta di drive a stato solido.

Dal punto di vista dell'utente finale dalle esigenze prestazionali medio-alte, questo refresh della lineup si è contestualizzato soprattutto con la serie SSDNow V+ 200.

Kingston_SSDNow_V+200_60GB

Se leggete InformaticaEasy.net da almeno un annetto avrete probabilmente già sentito parlare di un nome simile: SSDNow V+100. Ho infatti avuto modo di testare, lo scorso anno, un device afferente a quest'ultima serie di SSD. Si trattava di un dispositivo che, pur mantenendo controller e memorie NAND Toshiba della precedente generazione, si aggiornava nel firmware contestualmente ad una riduzione del processo produttivo. Il che si traduceva in un pregevole incremento di prestazioni.

Oggi passiamo in rassegna proprio la sua evoluzione: l'SSDNow V+ 200, nella versione da 60GB di capienza. Sarà interessante capire quali mosse abbia fatto Kingston a livello di architettura ed i loro perchè.

Kingston_SSDNow_V+200_60GB




Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: