Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Antec Skeleton, intrigante chassis open-air
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Martedì 27 Gennaio 2009 07:11
Indice
Antec Skeleton, intrigante chassis open-air
1) Introduzione e confezione
2) Il Case - Parte 1
3) Il Case - Parte 2
4) Il Case - Parte 3
5) Caratteristiche tecniche e ventilazione
6) Considerazioni finali e conclusioni
Tutte le pagine

Antec Skeleton

Skeleton è l'intrigante nome attribuito da Antec al suo nuovissimo case. Sono ad oggi disponibili pochissime recensioni online su questo innovativo prodotto, che vuole evidenziare la volontà, da parte dell'azienda, di uscire dai classici schemi imposti per realizzare soluzioni molto belle e al contempo originali.


L’innovativo case Skeleton di Antec è stato concepito come sistema open-air, per consentire di progettare una soluzione di elaborazione ideale in tutta libertà, senza le limitazioni tipiche dei case standard.

Come vedremo di seguito, lo Skeleton rappresenta una novità assoluta. A testimonianza di ciò, ecco un articolo presente sull'allegato Affari&Finanza del quotidiano Repubblica (in data 27 ottobre 2008):

Antec Skeleton

A primo impatto la confezione dell'Antec Skeleton ricorda molto quella dell'alimentatore Signature 850W, prodotto dalla stessa azienda e di cui InformaticaEasy vi ha offerto in passato una recensione a QUESTO link. Si tratta infatti di due prodotti che hanno in comuneuna linea sobria ed elegante, ventole silenziose e sono destinati al segmento "hardcore computing".

Antec Skeleton

Lo Skeleton è protetto da due pannelli laterali in plastica espansa, che proteggono il prodotto da eventuali urti accidentali.

Antec Skeleton

Il case è inoltre avvolto in una busta in plastica trasparente. Nella confezione di vendita è incluso un manuale che illustra per sommi capi le caratteristiche principali del case e le sue parti essenziali di cui si compone. Per maggiori approfondimenti, tale manuale di "rapida lettura" (peraltro multilingua) rimanda al sito Antec dal quale è possibile scaricare il manuale completo in PDF.

Antec Skeleton

Nella confezione di vendita, oltre al case, troviamo una busta con numerosissime viti (di vario tipo, a seconda se le utilizziamo per fissare un hard disk, un lettore ottico, l'alimentatore,...) e i distanziatori per la scheda madre (dei 9 distanziatori, 6 sono già pre-installati -in quanto comuni sia alle motherboard ATX che Micro ATX-). Sono inoltre presenti tre fascette nere per raccogliere e fissare i cavi e quattro alloggiamenti opzionali per altrettanti hard disk che, come vedremo a breve, possono essere sistemati in una posizione davvero singolare.

Antec Skeleton

Poichè non si tratta di un prodotto di cui analizzare diversi aspetti, bensì di un componente unico che include diverse ed interessanti feature, le pagine seguenti rappresentano in realtà un'unica parte; la suddivisione in pagine è stata comunque adottata per mantenere un certo ordine a livello di contenuti ed evitare lunghi ed interminabili tempi di caricamento dovuti alle numerosissime (e, permettetemi di dirlo, moooolto curate) immagini presenti.


L'Antec Skeleton è un case fuori dagli schemi. Perchè Skeleton? Tale termine significa scheletro: con tale sostantivo Antec vuole indicare la forma assolutamente innovativa di questo prodotto, che abolisce le classiche paratie dei case mettendo a nudo, appunto, lo scheletro, la struttura portante

E proprio a proposito di tale struttura, si nota subito, appena aver impugnato il case, quanto lo Skeleton sia robusto ma al contempo molto leggero.

Antec Skeleton

Certamente non passa inosservata la ventola superiore; approfondiremo tra qualche pagina i dettagli tecnici in merito alla ventola e quanto questo elemento contribuisce, quando è in funzione, ad abbellire il case. Sulla mascherina laterale che avvolge la ventola è riportato il logo Antec, realizzato mediante intaglio nella plastica stessa.

Antec Skeleton

I materiali impiegati per realizzare il case sono plastica e metallo. La struttura di base è realizzata interamente in robusto metallo dipinto di un'elegante nero lucido. Tutta la struttura che connette la ventola alla parte inferiore è invece in robusta e spessa plastica ma, dalla parte interna, in realtà sono presenti delle estensioni in metallo per rendere la struttura ancor più solida.

Antec Skeleton

La struttura superiore che ingloba la super-ventola è collegata al case mediante 8 bracci laterali (quattro per lato), mentre la ventola è fissata a tale telaio mediante quattro bulloncini e protetta superiormente dalla stessa griglia utilizzata, sul frontale e superiormente, nel case Twelve Hundred. 

Antec Skeleton

La parte frontale dello Skeleton include il pulsante di accensione e di reset (entrambi illuminati), una porta Firewire, due porte USB, una porta E-SATA, ingresso per microfono ed uscita per cuffie. Tutte queste porte saranno ovviamente connessi alla scheda madre mediante i rispettivi cavi presenti posteriormente.

Sulla parte anteriore del telaio del case Skeleton sono disponibili i connettori dell’interruttore di alimentazione, del pulsante di reset e dei LED di attività delle unità a disco; il case non include alcun LED di alimentazione. Quando il computer è alimentato, infatti, si accendono le ventole illuminate del case.

Antec Skeleton

Grazie alla particolare posizione in cui è stata installata, la ventola investe con il suo potentissimo flusso d'aria la scheda madre installata al di sotto di essa. Dalla lamiera che ospita la scheda madre al bordo inferiore della scocca che ingloba la ventola ci sono circa 12 centimetri.; tolti circa 5/6mm, ci restano meno di 11,5 cm. Ciò significa che non riusciremo ad installare dissipatori piuttosto alti come il Thermalright IFX-14 o Ultra 120 (incluse le versioni Extreme / Copper). A meno che non ci armiamo d'ingegno a proviamo ad inserire il dissipatore prima in posizione "coricata" e poi, una volta introdotto al di sotto della ventola superiore, proviamo a raddrizzarlo.

Antec Skeleton

Le schede PCI / PCI Express installate sulla scheda madre potranno essere fissate al case grazie ad una staffa in plexigas presente posteriormente.

Antec Skeleton

Facciamo attenzione: tale staffa NON deve assolutamente essere utilizzata come maniglia per sollevare il case: in tal caso, infatti, si romperebbe immediatamente. Utilizziamola quindi unicamente per lo scopo per cui è stata progettata: fissare le schede PCI (che, nei case "standard", vengono fissati alla parete posteriore rimuovendo la copertura di uno o più slot PCI).

Antec Skeleton

L'eleganza dello Skeleton si percepisce sin dai più piccoli particolari; è caso proprio di questa staffa, sulla quale sono presenti delle apposite filettature che ospiteranno la vite di fissaggio della scheda PCI / PCI Express. Tale filettatura è realizzata in un cerchio in ottone elegantemente inserito all'interno del plexigas. Questo particolare ricorda il fissaggio dei raccordi sui alcuni waterblock di fascia alta impiegati nei sistemi di dissipazione a liquido, la cui parte superiore è in plexigas. L'Antec Skeleton è un case SLI-Ready a tre vie, ovvero offre spazio sufficiente per installare fino a tre schede grafiche PCI-E da 11 pollici.

Antec Skeleton

Come vedremo tra qualche pagina, la ventola ingloba magnifici led multicolore, che animano vivacemente la ventola mentre è in funzione. Per esaltare tale luminosità le pale della ventola, come possiamo notare dall'immagine seguente, non sono nere bensì semitrasparenti.

Antec Skeleton

E' possibile connettere la ventola all'alimentatore mediante un classico connettore molex, che assicura alla fan al massimo 12V di alimentazione. La presenza di un apposito potenziometro (o meglio, di un interruttore a tre velocità) consentirà di regolare la ventola su tre diversi profili. E, a proposito di cavi, risultano ben ordinati quelli provenienti dai pulsanti e dai connettori anteriori del case, che andranno poi connessi sulla scheda madre.

Antec Skeleton

La ventola è controllabile mediante un interruttore che offre tre diversi livelli di velocità (e conseguentemente di portata d'aria) ed anche da un secondo interruttore che consente di scegliere la combinazione di colori che ci piace di più; l’interruttore dei LED si trova accanto all’interruttore di regolazione della velocità della ventola. Tale apparato di controllo è installato su uno dei bracci di collegamento della ventola al case.

Antec Skeleton

Come scritto prima, è assolutamente sconsigliabile sollevare il case impugnandolo dalla staffa di ancoraggio delle schede PCI. La stessa Antec suggerisce di utilizzare le due maniglie presenti ai lati della ventola, come mostrato nella foto seguente:

Antec Skeleton

Lo Skeleton offre massima libertà di movimento durante l'assemblaggio e l'installazione dei componenti hardware. Ne sono un esempio le due griglie laterali, presenti tra il piano della scheda madre e la superficie d'appoggio inferiore. Tali paratie possono infatti essere facilmente rimosse in modo da facilitare non solo il fissaggio delle periferiche (hard disk e lettori ottici) ma anche la connessione dei cavi a queste ultime. 

Antec Skeleton

Tali griglie laterali sono munite di apposite strisce perimetrali in gomma che annullano possibili vibrazioni dovute al movimento della ventola e che evitano di raschiare la parete del case durante l'installazione e la rimozione delle griglie stesse. Un piccolo dettaglio a cui Antec ha posto attenzione.

Antec Skeleton

Ed ecco come, una volta rimosse tali paratie, possiamo ancorare mediante le viti presenti nella confezione i drive alla struttura del case, sfruttando gli appositi fori realizzati sulla struttura stessa. Nell'immagine seguente, in particolare, osserviamo il fissaggio delle due unità da 5,25 pollici.

Antec Skeleton

Sia per motivi estetici, sia per evitare di raschiarci le dita durante l'assemblaggio, tutti i rivetti utilizzati per fissare tra loro le lamiere che compongono il case sono stati appositamente installati a filo sui i profili in metallo. Lo Skeleton ha superato duri test durante i quali è stato controllato e perfezionato affinchè non fossero presenti parti pericolose, appuntite o che potessero creare danno all'utilizzatore.

Antec Skeleton

Un altro esempio è il supporto della scheda madre: su di esso sono realizzati dei fori rettangolari i cui bordi sono stati appositamente smussati, ripiegando per qualche millimetro la lamiera su sè stessa anzichè effettuare un taglio netto:

Antec Skeleton

Particolarissimo il sistema di fissaggio dell'alimentatore. Il Power Supply è alloggiato all'interno di un'apposito "cassettino" in metallo estraibile. Ciò significa che possiamo comodamente installare l'alimentatore in tale supporto ed infine collocare il tutto all'interno del case. La ventola dell'alimentatore potràattingere aria sia lateralmente che direttamente tramite la paratia laterale forellata del case.

Antec Skeleton

E' assicurata la compatibilità anche con gli alimentatori piuttosto lunghi, dato che tale cassettino può scorrere su due diverse coppie di binari paralleli appositamente distanziate tra loro.

Antec Skeleton

Lo Skeleton non finisce mai di stupirci. Tale case è stato progettato non solo per colpire gli amici, quando vedranno in quale insolita struttura il nostro hardware è ospitato, ma anche con un occhio alla facilità di installazione dei componenti. A tal proposito, Antec ha pensato di dotare il case di una sorta di "cassetto" scorrevole inferiore, che consente l'estrazione completa della motherboard e di tutte le periferiche ospitate al di sotto di essa. Il case è dunque composto da due parti principali, ovvero il cassetto dei componenti e il telaio. L'immagine seguente chiarisce tale aspetto:

Antec Skeleton

Non finirò mai di ripetermi: Antec ripone moltissima cura nei dettagli. Ne è un esempio la presenza di due rotelline che consentono di evitare l'attrito tra le due lamiere durante lo scorrimento della parte inferiore.

Antec Skeleton

E non è tutto: i binari sono dotati di un apposito supporto con micro sfere in acciaio, che riducono ulteriormente l'attrito. Il carrello è completamente estraibile: basta abbassare due apposite levette presenti sui lati (una volta estratto al massimo) e sarà possibile estrarlo completamente.

Antec Skeleton

Ma in cosa consiste esattamente la parte inferiore? La seguente immagine chiarisce ogni dubbio: Sono presenti due alloggiamenti per hard disk,  due per i drive ottici ed il vassoio per l'alimentatore. Il restante spazio a disposizione può essere utilizzato per sistemare e raccogliere comodamente i cavi in eccesso.

Antec Skeleton

Sappiamo bene quanto sia sgradevole perdere le viti di fissaggio delle paratie laterali di un case. Capita spesso, infatti, di dover rimuovere tali lamiere e di non riuscire più ad individuare le viti precedentemente svitate. Lo Skeleton ci evita quanto più possibile questo spiacevole inconveniente: per estrarre la parte inferiore del case, infatti, è necessario dapprima svitare due dadi laterali che, una volta completamente svitati, restano comunque inseriti nel loro alloggiamento, e sono dotati di una molla interna che consente di mantenerli ben distanziati dalla superficie dalla quale sono stati estratti:

Antec Skeleton

Il supporto in metallo che ospita la scheda madre può essere inoltre completamente rimosso dal carrello estraibile, semplicemente svitando tre viti, per facilitarci ulteriormente l'installazione della motherboard stessa.

Antec Skeleton

Su tale supporto sono stati realizzati sette fori in tutto, che servono per far giungere alla scheda madre i cavi provenienti dall'alimentatore in maniera ordinata. Tali fori, inoltre, alleggeriscono il peso della lamiera.

Antec Skeleton

La ventola da 92 mm integrata nel case Skeleton, situata nella parte anteriore del cassetto dei componenti, consente di raffreddare in modo efficiente e silenzioso le unità a disco installate. La ventola è fissata direttamente sulla gabbia per unità a disco rigido ed è progettata per inviare il flusso dell’aria direttamente sugli hard disk. Anche questa ventola è alimentata mediante un connettore molex a 4 pin da connettere direttamente all'alimentatore (o, se vogliamo, sulle motherboard che offrono tale tipo di connettore). 

Il telaio che ospita questa piccola ventola si installa ad incastro, potendo contare su due lati opposti di appositi solchi ricavati nella lamiera. Purtroppo, però, dei due solchi superiori (entro cui sono assicurate le due clip della ventola) solo quello sinistro offre un fissaggio completo con "scatto"; la parte destra della ventola, infatti, non può essere completamente installata in quanto il solco destro superiore non è stato ottimamente progettato. In ogni modo, la ventola è ottimamente fissata, nonostante questo piccolo inconveniente.

Antec Skeleton

Dove vanno fissati i quattro supporti aggiuntivi per hard disk inclusi nella confezione? Sulle griglie laterali inferiori del case, che superiormente sono munite di apposite fessure nelle quali si incastrano tali supporti. Nel caso in cui fossimo i fortunati possessori di un Western Digital Raptor con finestrella trasparente, potremo ammirare la meccanica del disco in movimento.

Antec Skeleton

Il design aperto, esclusivo e innovativo del case Skeleton include l’unica ventola Super Big Boy multi-LED da 250 mm necessaria per il raffreddamento della maggior parte dei componenti del sistema. Tale ventola è regolabile e consente di scegliere la velocità più adatta alle proprie esigenze.

La ventola Super Big Boy multi-LED da 250 mm include inoltre sei LED con colori diversi, che possono essere impostati per la variazione di colore, l’illuminazione di un singolo colore, lo spegnimento e altro ancora (nove impostazioni in tutto).
 
Questa ventola è una delle parti più belle in assoluto dell'Antec Skeleton. Proprio per questo motivo, InformaticaEasy ha voluto dedicare una pagina della review ad una rapida carrellata di immagini scattate alla ventola durante il suo funzionamento, oltre ad un video conclusivo.

Antec Skeleton

Antec Skeleton

Antec Skeleton

Antec Skeleton

Antec Skeleton

Antec Skeleton

Antec Skeleton

Antec Skeleton

Antec Skeleton

Concludiamo l'analisi del case riportando le caratteristiche tecniche dello Skeleton e delle due ventole fornite:

Antec Skeleton Features
Antec Skeleton
Super Big Boy FAN
Antec Skeleton
92mm HDD FAN
Antec Skeleton

E' giunto il momento di trarre le conclusioni su questo prodotto. Antec ha davvero stupito mostrando senza timori come è possibile dar vita a nuovi concetti di case: lo Skeleton non solo è un prodotto molto elegante, ma gode anche di una linea fuori dal comune che lo rende davvero unico nel suo genere e dall'estetica gradevolmente accattivante. Tutto ciò senza penalizzare minimamente flessibilità e facilità di installazione della componentistica hardware.

Il prodotto è stato curato nei minimi dettagli, ed è dotato di soluzioni davvero uniche tra cui la possibilità di estrarre completamente il cassetto contenente motherboard e hardware sottostante, senza dimenticare la presenza della super-ventola TriCool che dissipa efficacemente grazie alla sua montagna di CFM garantiti.

100 e lode, quindi, per l'Antec Skeleton, che si è rivelato un case in grado di stupire non solo per i dettagli ed i piccoli accorgimenti utili a facilitarci la vita durante le operazioni di assemblaggio dell'hardware: saper coniugare flessibilità e facilità d'uso ad estetica gradevole spesso non è semplice, anzi, tali parametri finiscono col divenire inversamente proporzionali tra loro. Ma Antec ha pienamente centrato l'obiettivo.

Per tutti questi motivi, lo Skeleton non può non meritarsi il massimo punteggio:

award
Commenti (3)add comment
151
DarthFeder: ...
BELLO!!!!!
1

gennaio 28, 2009
0
Alke: ...
Bellissimo... ma... la polevere? Come difendersi con questo case? COme eliminarla? MIca ci si puo' comprare un compressore solo per pulirre il case!
Poi ci entrerebbero i dissipatori mastodontici che girano attualmente? Uhmmm ho i miei dubbi... e in ultima analisi... le componenti risultano poco protette .. se ci cade qualcosa dentro di metallico o anche delle goccioline d'acqua..nn ti giochi il pc? uhmmm... se ci si starnutisce per sbaglio sopra? Buahahahahahahh

Davvero bello in tutto e sxo anche funzionale.. ma ho troppi dubbi.. Paolo.. mi puoi tranquillizzare sui punti precedenti? Che ne pensi?
2

marzo 22, 2009
0
Alke: ...
scusate per gli errori di battitura.. scrivevo troppo velocemente...
3

marzo 22, 2009

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.