Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Arctic Cooling Accelero Xtreme Plus: silenziosamente efficace. Test su GTX465 - 2) Il dissipatore AC Accelero Xtreme Plus da vicino
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Lunedì 06 Dicembre 2010 08:00
Indice
Arctic Cooling Accelero Xtreme Plus: silenziosamente efficace. Test su GTX465
1) Introduzione; confezione e contenuto
2) Il dissipatore AC Accelero Xtreme Plus da vicino
3) Caratteristiche tecniche principali
4) Procedura di installazione
5) Test condotti e risultati ottenuti
6) Considerazioni finali e conclusioni
Tutte le pagine

Adesso una rapida carrelata fotografica che immortala l'Arctic Cooling Accelero Xtreme Plus da diverse angolazioni; specialmente quelle a partire dalle quali è possibile comprendere alcuni degli aspetti chiave di funzionamento del prodotto.

Una foto frontale permette di renderci conto del numero di ventole a disposizione: ne abbiamo ben 3, ciascuna da 92mm di diametro, tutte firmate AC. Caratterizzate da una elevata silenziosità di utilizzo, creano nel complesso un elevato flusso d'aria potendo contare, ognuna, su ben 11 pale opportunamente conformate.

La particolare conformazione della cover nera frontale permette di sopperire al "vuoto dissipativo" in prossimità degli spazi tra le ventole, fungendo da camera di reindirizzamento dei flussi d'aria per una maggiore stabilizzazione e diffusione omogenea degli stessi.

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

In questa seconda immagine voglio portare alla vostra attenzione una delle peculiarità più caratterizzanti del prodotto. Se l'aspetto frontale lascia sorpresi, quello posteriore probabilmente lascia perlomeno stupiti. Vi aspettavate un sistema di smaltimento del calore così imponente e ben organizzato? Se pensate che tutto ciò sia esagerato, fate mente locale e pensate ad una scheda video Nvidia Fermi a pieno regime di utilizzo e forse cambierete idea. A meno che non utilizziate una VGA per cucinare uova al tegamino (su YouTube qualcuno ci ha addirittura provato).

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

A contatto con la GPU una base completamente in rame, con pasta termica, rigorosamente by Arctic Cooling, già preapplicata. Dovremo dunque maneggiare con cura il dissipatore fino alla sua installazione finale, evitando che la pasta termica entri in contatto con le nostre dita, con altre superfici o semplicemente con eccessiva polvere.

 

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

Dalla base in rame si diramano cinque heatpipe da entrambi i lati; sono uniche ed attraversano parallelamente in largo il dissipatore per la sua intera lunghezza. Se notiamo attentamente l'immagine sottostante, potremo notare che base e tubi di calore in rame non sono tutto. Oltre ad esse e alle consuete innumerevoli lamine dissipanti in alluminio, l'efficacia di smaltimento del calore è in parte dovuta ad un ulteriore blocco, del tutto in alluminio, connesso alla base in rame.

Si tratta di una struttura a sezione trapezoidale regolare; un monoblocco in alluminio lavorato dalle superfici piuttosto spesse. Un primo approccio di smaltimento immediato del calore a partire dalla base, contemporaneamente al lavoro di allontanamento del calore a carico delle heatpipe. Una seconda funzionalità di questo blocco è quella di irrigidimento della struttura, che in caso contrario risulterebbe instabile a causa delle dimensioni complessivamente imponenti dell'intero dissipatore.

 

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

Due viti fissano alla base del dissipatore la staffa quadrata di alluminio che funge da sistema di ritenzione: reca infatti quattro dadi sporgenti in corrispondenza dei fori del PCB della scheda video; le viti completano l'opera di ancoraggio. Il problema è che la staffa inclusa è quasi sempre incompatibile con i fori del socket della nostra scheda; per questo il kit di installazione ausiliario, come già vi accennavo prima, è d'obbligo.

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

La base a contatto con la GPU ha dimensioni adeguate, è spessa quanto basta ad inglobare le heatpipe e non è lappata a specchio. Un lavoro di lappatura manuale aftermarket risulterebbe piuttosto scomodo da realizzare; in ogni caso la base appare ottimamente rettificata e ciò sarà ampiamente sufficiente a favorire le massime prestazioni termiche garantibili dal prodotto. Al massimo, se vogliamo, possiamo rimpiazzare la pasta termica preapplicata con dell'altra, magari direttamente spalmata sulla GPU (come di solito è consigliabile fare).

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

L'enorme superficie dissipante è apprezzabile nello scatto fotografico seguente: sono circa 90 le lamelle in alluminio affiancate tra loro ad una distanza di un millimetro in una matrice retta dalle heatpipe. A differenza di altri heatsink producer, Arctic non realizza una saldatura ma si limita ad un contatto tra il bordo di ogni foro delle lamine (opportunamente ripiegato verso l'esterno) e le heatpipe. Il tutto, ovviamente, incastrato a dovere. Ora forse riusciamo a contestualizzare maggiormente, con maggior cognizione di causa, l'impiego delle tre ventole...

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

Non solo lungo e largo, ma anche spesso. Sicuramente più di qualunque dissipatore reference in dotazione ad una scheda video. Abbondanti 5,5 centimetri in tutto. Assicuriamoci dunque che attorno alla scheda video nel nostro case ci sia sufficiente spazio: più dello spessore richiesto dall'unità di dissipazione Arctic Cooling, in modo da non pregiudicare un flusso d'aria adeguato per far funzionare il dissipatore al massimo delle sue possibilità operative.

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

Il fatto che il dissipatore sia molto lungo non è soltanto una percezione; diventerà una certezza nel momento in cui lo installeremo. Il bordo destro, infatti, può arrivare a sporgere diversi centimetri dal profilo della scheda video. Ciò dipende ovviamente dalla VGA in nostro possesso.

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

Completiamo il quadro con una foto che inquadra l'unità dalla prospettiva opposta:

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus

Ancora un'immagine prima di passare alla pagina successiva. Probabilmente avrete già notato una conformazione piuttosto particolare delle heatpipe: sembra siano state dotate di questa forma non a caso. Ed è proprio così. Le quattro curvature servono infatti a creare maggior distacco tra il circuito stampato della scheda video (PCB) e il blocco di lamelle in alluminio. Il motivo è semplice: creare spazio a sufficienza per l'installazione dei dissipatorini accessori per VRAM e sezione di alimentazione. Componenti, questi, presenti soltanto nel kit di installazione accessorio. Delego alle pagine successive maggiori dettagli in merito...

Arctic_Cooling_Accelero_Xtreme_Plus




Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.