Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Noctua NH-C14: tenacia e versatilità estrema. Dall'HTPC al banchetto bench - 5) Installazione; test condotti; considerazioni e conclusioni
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Venerdì 14 Gennaio 2011 08:00
Indice
Noctua NH-C14: tenacia e versatilità estrema. Dall'HTPC al banchetto bench
1) Introduzione, confezione e contenuto
2) Il Noctua NH-C14 da vicino - Parte 1
3) Il Noctua NH-C14 da vicino - Parte 2
4) Caratteristiche e specifiche tecniche
5) Installazione; test condotti; considerazioni e conclusioni
Tutte le pagine

A QUESTO link potrete trovare una guida illustrata relativa all'installazione dell'NH-D14; la procedura è praticamente identica; superfluo, dunque, trattarla nuovamente.

Riassumendo per sommi capi, è necessario dapprima preparare la scheda madre con il sistema SecuFirm II, montando il backplate e fissandolo con le due staffe anteriori tramite gli appositi distanziatori in plastica e controdadi. Infine, applicata la pasta termica sul dissipatore, basta fissarlo alle due staffe anteriori facendo combaciare i dadi preinstallati sulla sua base con le viti sporgenti sulle staffe. Un serraggio finale con il giravite incluso e l'installazione è ultimata.

Riposte le ventole e collegati i rispettivi connettori di alimentazione tachimetrici a 3 pin alla nostra motherboard, siamo pronti ad affrontare la prima accensione del sistema.

I test condotti sono stati condotti su una piattaforma di test basata sulla motherboard Asus Rampage III Extreme in accoppiata al solito Intel Core i7 920 in overclock. Con tale scheda madre è stato possibile stabilizzare in overclock la CPU con tensioni di alimentazione neppure elevatissime in relazione alle varie frequenze di funzionamento adottate e prescelte per i test condotti di seguito.

Noctua_NH-C14_test_result

Come avrete avuto modo di notare dai grafici comparativi, un processore quad core a 4 GHz è retto pienamente da questo dissipatore che, globalmente, assicura temperature massime e picchi decisamente ragionevoli persino alle frequenze (e soprattutto vCore) più spinti. Le temperature sono molto simili a quelle dell'NH-D14, tuttavia dobbiamo fare attenzione ad un aspetto non secondario: per evitare confusione e sovraffollamento di grafici a barre ho riportato la TEMPERATURA MEDIA tra i quattro core; ciò significa che, sempre "mediamente" parlando, il core più caldo ha raggiunto fino a 4/5 gradi in più rispetto a quello più raffreddato. In ogni caso, temperature sempre accettabilissime e decisamente inaspettate per un prodotto che apparentemente sembra indirizzato ad altre applicazioni, meno focose e più... "fresche".

Interessante notare come la configurazione "FAN TOP" risulti la più efficace. Ed effettivamente non c'è molto da stupirsi di ciò, visto che una ventola al di sopra di tutto, lamelle incluse, attinge immediatamente aria fresca. L'installazione "FAN BOTTOM", invece, risulta leggermente svantaggiata nel prelievo di aria fresca. Ovviamente stravince su tutte le configurazione a due ventole, quella completa.

Noctua_NH-C14

Deciso nell'azione, sempre pronto a qualunque situazione operativa in cui è costretto a lavorare, il Noctua NH-C14 si rivela un efficace dissipatore polivalente. Offre una estrema flessibilità di utilizzo, si adatta ai più svariati scenari di impiego grazie alla configurazione di ventole modulare e permette di raffreddare ottimamente non solo la CPU su cui è installo ma anche la zona attorno al socket della CPU.

Confezione di vendita ancora una volta super completa, non dimentichiamo che le ventole in bundle sono molto pregiate ed hanno un valore di mercato che, se normalmente sommato a quello del dissipatore in sè, supererebbe di gran lunga il prezzo complessivo del box Noctua NH-C14, che invece oscilla attualmente tra i 70 e gli 85 € circa IVA inclusa (mercato italiano; fonte: TrovaPrezzi.it).

award

Commenti (3)add comment
0
mrzenith: ...
Bell'aggeggio!..come sempre Noctuas sfoggia i suoi sacri mostri che si fanno ammirare!..questo addirittura come "low profile"..
Una curiosità, i test sulle temp come vengono condotti? case aperto o chiuso? temperatura ambientale? e soprattutto...che tipo di bench viene utilizzato?
1

gennaio 14, 2011
62
admin: ...
Ciao Mrzenith,
i test sono condotti su un banchetto di bench. In sostanza scheda madre poggiata su un cubo in polistirolo smilies/smiley.gif Temperatura ambientale stabilizzata a 20°C (aria condizionata con termostato inserito), benchmark Linx

Paolo - Admin
2

febbraio 11, 2011
0
Pier Paolo: ...
Complimenti vivissimi per la recensione
3

aprile 22, 2011

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.