Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Google Ice Cream Sandwich è Android 2.4: universale e altamente scalabile
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Giovedì 12 Maggio 2011 08:00

Google Ice Cream Sandwich Android 2.4

"One OS that runs everywhere". Questa la frase più significativa che contraddistingue la prossima versione del sistema operativo Google Android, che promette di offrire super-scalabilità a seconda del dispositivo in cui è installato. Unica versione, elevata capacità di adattamento all'hardware.

Il concetto di scalabilità è molto importante in informatica, ed è perseguito sia a livello software che hardware. Rendere un progetto "scalabile" significa modularlo il più possibile in modo da adattarsi con minima perdita di performance a seconda dello scenario in cui viene utilizzato. Per esempio, è possibile valutare come le prestazioni di un hard disk "scalano" a seconda del numero di unità poste in RAID, o è possibile valutare le prestazioni di una scheda grafica al variare della frequenza di clock, o ancora è possibile determinare come si comporta un determinato videogame a seconda dell'ambiente hardware su cui "gira", iniziando da un notebook e finendo su un PC high-end.

Un prodotto è altamente scalabile se è capace di adattarsi e conformarsi senza grossi problemi a seconda dell'ambiente in cui deve operare. Scalabilità dunque implica la presenza di un elevato range applicativo di un determinato prodotto, che prometterà quindi di fornire il massimo di sè stesso in funzione delle risorse a sua disposizione. Solitamente tali ottimizzazioni vengono eseguite a livello di codice di programmazione, in cui è possibile specificare set di istruzioni ben definite in funzione di alcune variabili d'ambiente note a priori. Inoltre, è possibile scegliere di attivare o meno alcuni moduli offerti dal programma a seconda se le risorse hardware lo consentono o meno.

Un futuro esempio di promettente elevata scalabilità è Windows 8 che, secondo Microsoft, sarà in grado di autoconformarsi a partire da uno smartphone high-end, passando per tablet, netbook, notebook e infine PC desktop. Abolendo, di fatto, la suddivisione "Windows Phone" e "Windows OS".

Ma il futuro è già qui per Google, che ha appena presentato in un meeting Google I/O un'importante pietra miliare nello sviluppo del sistema operativo Google Android, incentrato sulla massima scalabilità. L'Azienda intende infatti fondere le potenzialità di Honeycomb (ultima versione Android per tablet) e Gingerbread (per smartphone) in un unico prodotto, un delizioso Ice Cream Sandwich. Questo il "gusto" del codename della prossima release Google Android.

Google Ice Cream Sandwich Android 2.4

Ice Cream Sandwich promette di adattarsi automaticamente a seconda del dispositivo in cui verrà installato, si tratterà di un sistema operativo universale che funzionerà dai piccoli smartphone Android fino ai tablet più generosi, adattandosi intelligentemente ad ogni form factor, a partire da una status bar ridimensionabile. Non più, dunque, una risoluzione video supportata particolare, abolizione di qualunque criterio ristrettivo. Perchè il software deve adattarsi all'hardware forse più che l'hardware al software.

Google Ice Cream Sandwich Android 2.4

Non solo scalabilità per Ice Cream Sandwich ma anche nuove interessanti feature, già mostrate durante il keynote Google I/O 2011, tra cui la feature di face-tracking e lo spostamento del punto a fuoco della fotocamera basato su riconoscimento vocale. Tuttavia, molti dettagli salienti restano chiusi a chiave nel cassetto per ora. Si menzionano, al momento, un migliore supporto alle videochat e alle immagini 3D, oltre alla presenza di nuove API che promettono di realizzare questa integrazione universale, che si pone come fusione dei binari, finora pressochè separati, di Android 2.x e 3.x.

Google Ice Cream Sandwich Android 2.4

Tra giugno e luglio, Ice Cream Sandwich vedrà la luce e si chiamerà Android 2.4, contestualmente all'applicazione di una nuova strategia di update: ogni versione di Android OS riceverà, d'ora in avanti, aggiornamenti per 18 mesi.

Nel campus di Mountain View c'è tanto da fare e la concorrenziale frenesia non manca di certo ad un colosso creativo come Google.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.