Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Windows Seven finalmente mostrato nella sua interezza
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Mercoledì 29 Ottobre 2008 17:07

windows seven

E' ora: Windows Seven è stato ufficialmente mostrato in pubblico a volto completamente scoperto. Stavolta pare che il WOW, finora utilizzato nelle prime pubblicizzazioni di Vista, sia l'espressione più azzeccata per questo nuovo sistema, che si pone come obiettivo primario un'esperianza utente migliore.

Il PDC 2008, tenuto da Microsoft in questi giorni, è stata l'occasione giusta per presentare in anteprima Windows Seven nella sua interezza, benchè ancora in fase di beta. Come vedremo a breve, si tratta di un sistema operativo che riprende a grandi linee la strutturazione dei menu e della GUI di Vista, sebbene ne stravolga, per molti aspetti, le funzionalità, rendendole più facilmente fruibili e intuibili.

Il motore grafico è sempre Aero che, però, pare ancora più sfruttato rispetto a Vista, ed utilizzato per creare effetti grafici piuttosto gradevoli.

Cerchiamo di delineare insieme le caratteristiche chiave di Seven, aiutandoci con l'ottimo articolo di ActiveWin.com, che ha potuto provare direttamente il nuovo sistema (che ricordo essere ancora in fase di beta testing).

Durante il setup, nel caso in cui non venga inserito il product key, vengono mostrate tutte le edizioni di Seven disponibili all'installazione. Lo stesso approccio è attualmente stato adottato da Microsoft anche con Vista. Sempre disponibile il Windows AnyTime Upgrade, che consente di sbloccare funzionalità aggiuntive di un'edizione più limitata di Seven previo pagamento; non è necessario alcun software aggiuntivo per effettuare l'upgrade: basta infatti acquistare un nuovo codice di sblocco da Microsoft o da un distributore.

anytime upgrade

Quali sono i requisiti minimi di Seven? Partiamo col dire che sono lievemente superiori a quelli minimi di Vista. Si parla infatti di una CPU Intel Pentium II da 1GHz o superiore; almeno 1GB di RAM; 10GB di spazio su hard disk; monitor SVGA, oltre a requisiti più che ovvi tra cui tastiera, mouse, scheda di rete e lettore DVD.

Come primo impatto, Windows 7 assomiglia moltissimo a Vista, ma con molte migliorie. Il nuovo tema che dominerà la GUI si chiama Scenic, e sfrutterà gran parte degli effetti Aero migliorandoli. Parte dell'interfaccia, tra cui la system tray con il menu start, è caratterizzata da un look ancora più gradevole.

Tutte le applicazioni aperte recano un'icona sulla system tray, tramite la quale è possibile richiamare l'applicazione cui fa riferimento, o comunque visualizzarne un'anteprima ridotta accompagnata da un gradevole effetto sliding. Sarà inoltre possibile, mediante pressione del tasto destro del mouse, accedere alle principali funzioni dei programmi aperti, mediante la comparsa di "liste" con una serie di opzioni a disposizione.

taskbar previews

In particolare, questo sarà il menu rapido di Windows Media Player: è possibile avviare il programma, riprodurre la musica o un particolare album / genere musicale:

taskbar

Su un sistema di fascia media / medio-alta, il tempo di installazione dovrebbe essere prossimo ai 15 minuti: molto meno rispetto a quello necessario di Vista. 

Una nuova caratteristica di Seven riguarda Windows 7 OOBE (Out of Box Experience), che permette di condividere in maniera facile e veloce documenti, immagini, musica e video.

Una nuova feature implementata ricorda alcuni stratagemmi adottati da Machintosh: ad esempio, trascinando le finestre sui bordi dello schermo, è possibile affiancarle verticalmente; oppure ancora è possibile visualizzare istantaneamente il desktop rendendo tutte le finestre aperte in quel momento semitrasparenti, mediante la pressione di una combinazione di tasti. Su Mac, impostanto opportunamente determinati setting, è possibile ottenere effetti simili.

peek after

Confermata inoltre l'adozione dell'interfaccia Ribbon negli applicativi del sistema operativo, introdotta (con successo) in Office 2007. Ora anche WordPad, Blocco Note, Paint ed altri godranno di tale struttura grafica. Paint, in particolare, vedrà ampliate le proprie funzionalità.

nuovo paint

Seven appare davvero finemente lavorato: sembra avere una marcia in più rispetto a Vista, pare che gli sviluppatori abbiano dedicato maggior precisione nella progettazione del sistema, aggiungendo e migliorando diveri particolari che, nell'insieme, rendono il sistema sicuramente interessante da provare.

Il problematico UAC (User Account Control) di Vista, che richiede l'autorizzazione per l'esecuzione di molteplici task, è stato ridimensionato in Seven, che permette all'utente di scegliere il livello di "aggressività" di tale sistema. Ad esempio, in Seven UAC non blocca più l'area dello schermo circostante, e la finestra di dialogo di alert mantiene lo stile Aero, invece assente nel caso di Vista (in cui, invece, era usato l'Aero Basic non semitrasparente). Il Centro Soluzioni Windows rimpiazza sia il Windows Security Centre che il Report di Problemi e ricerca di Soluzioni. Tramite tale software è inoltre possibile regolare l'azione di UAC.

Il Desktop è ora molto più interattivo e "produttivo". Sono disponibili maggiori opzioni nel menù contestuale raggiungibile col tasto destro. E' infatti possibile gestire direttamente le impostazioni di Gadget e display. E a proposito di Gadget, la Sidebar sembra essere scomparsa: i mini-applicativi trovano ora posto liberamente sul desktop, ed è possibile spostarli liberamente in qualunque posizione; i Gadget saranno inoltre dotati di un'effetto "calamita" che permetterà di farli aderire ai bordi dello schermo se trascinati in queste zone. Molto probabilmente Seven includerà già di default un maggior numero di Gadget.

La calcolatrice offre ora parecchie funzionalità in più, che forse in piccola parte sostituiscono quelle finora manuali gestite con Excel:

calcolatrice

Una bellissima novità riguarda Device Stage, che riconosce automaticamente i dispositivi multimediali e, una volta raggiunti da Computer, permette di effettuare le operazioni più comuni con tali dispositivi, tra cui la sincronizzazione dei file, l'esplorazione delle cartelle e dei file, gestione delle suonerie, trasferimento di video e immagini, gestione della musica.

device stage

Molto migliorata la funzionalità di ricerca rapida. E' tra l'altro possibile visualizzare in anteprima il contenuto di vari documenti, tra cui quelli creati con la suite Office.

federated search

Lo strumento Magnifier si integra perfettamente con Explorer, e diviene utile non solo a chi ha problemi di vista, ma anche durante le videoproiezioni, in cui spesso si ha bisogno di evidenziare un'area particolare dello schermo.

magnifier

Migliorata e razionalizzata anche la gestione della rete e del Wireless.

netword connect

Globalmente, l'interfaccia grafica è davvero simile a quella adottata in Vista; ciò che colpiscea primo impatto è sicuramente il nuovo aspetto della barra del menu start. Un piccolo particolare: appena si posiziona il mouse sul pulsante del menu Start, tale pulsante emana una gradevole illuminazione variabile e soffusa, che si irradia nella zona immediatamente circostante; molto più rispetto all'attuale debole illuminazione di Vista.

peek before

Seven introduce anche la gestione di Temi; ad ogni tema corrisponde un determinato sfondo del desktop, set di icone e colori delle finestre, suoni di sistema.

theme gallery

Esplora risorse non è cambiato di molto rispetto a Vista. L'anteprima delle immagini sulla parte destra della finestra non è certo una novità. Comunque, la parte sinistra è stata ulteriormente razionalizzata e semplificata; la nuova struttura ad albero permette di individuare immediatamente le proprie cartelle utente, e risulta più intuitiva rispetto alla caotica gestione di Vista.

windows explorer

Altro aspetto che stupisce è il rinnovamento del software di posta elettronica: Windows Mail di Vista si evolve in Windows Live Mail, che offre migliore interazione e interfaccia grafica ancor più pulita e gradevole. L'anteprima delle mail ora è posizionata sulla parte destra e non nella zona inferiore.

windows media player

Che dire in conclusione? Certamente Seven è per molti aspetti ben diverso da Vista: nuove feature introdotte, software integrati migliorati e aggiunti, miglior sfruttamento della nuova veste grafica introdotta con Vista, maggior facilità d'uso e (si spera) maggiore velocità e reattività.

Ed ora la parola a voi, cari lettori: cosa ne pensate di Seven? 

Commenti (8)add comment
0
Fabiosbest: ...
Che dire... lo devo provare smilies/grin.gif
1

ottobre 30, 2008
0
Vito: ...
Io mi trovo benissimo con il mio Windows Vista Business, però non mi dispiacerà provare questa nuova versione. Dai primi video che si vedono sembra molto più veloce smilies/wink.gif

Vedremo
2

ottobre 30, 2008
0
stefano: ...
Io sono rimasto ancora ad xp e penso di restarci ancora per un bel po.... questo perchè vista fa schifo e windows seven secondo me farà la stessa fine di vista dato che aggiungono molte cose nuove che avranno un casino di bugs....e poi i requisiti minimi mi sembrano un po alti... pensare che xp gira sotto computer che hanno 10 anni.....
3

ottobre 30, 2008
0
Davide Biasiutti: ...
Sicuramente da provare, direi...
Attenzione però alle recensioni fatte "un po' così"
Esplora risorse mi sembra praticamente identico, cambia la livrea e nulla più.
E le anteprime dei messaggi si possono posizionare a destra anche con Windows Mail.
Comunque bravo, bel lavoro!
In fine mi chiedo perchè ci sia ancora chi sostiene che Vista fa schifo.
Dopo quasi due anni posso dire e ribadire che Windows Xp non regge minimamente il confronto con Vista.
Mai e poi mai tornerei a Xp, anche se devo ammettere che è stato un buon sistema operativo.
4

ottobre 30, 2008
0
strap94: ...
infatti, Vista è un ottimo SO, ha solamentre avuto la sfortuna di essere atteso come una rivoluzione immediata, cosa che invece ha richiesto parecchi aggiornamenti. Ora resto con Xp solamente per il costo delle licenze e del fatto che per ciò che uso il pc mi basta ancora Xp, cmq Vista l'ho provcato un mese (i famosi 30gg) e ciò che disco non è frutto di supposizioni
5

novembre 10, 2008
0
Error 404: ...
Io personalmente parlo da informatico, ho parlato male di vista da quando è uscito fino a 2 mesi fa quando grazie all' msdnaa ho avuto una licenza originale e mi son deciso a provarlo..
Niente da ridire, vista è un ottimo sistema operativo, stabile e veloce, probabilmente quando è stato lanciato aveva dei grossi bug che hanno demoralizzato molti utenti determinando una recessione verso xp.
Windows 7 lo stò usando attualmente in versione pre - beta e devo dire che se questo è l'inizio e procedono su questa linea sarà il miglior sistema operativo M$ con ogni probabilità
6

novembre 21, 2008
62
admin: ...
Errore404, concordo pienamente con te smilies/wink.gif
7

novembre 22, 2008
0
@ndry: ...
una domanda a Error 404...
mi puoi dare il sito dove hai scaricato windows 7 pre-beta dato ke lo sto cercando da un po(ho viaggiato mezzo internet smilies/grin.gif smilies/grin.gif)... cmq io ho xp sp 2 e non mi lamento..penso di ripartire il mio hdd per istallare linux o mac os x tanto x cambiare dato ke a skuola li stiamo studiando.
grazie
8

dicembre 20, 2008

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.