Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Windows Seven, continua l'analisi con la build 7000
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Domenica 04 Gennaio 2009 10:46

Windows 7

Continua l'analisi ravvicinata di Windows Seven. Dopo la build 6956, passiamo ad analizzare l'ultima Build, la 7000, maggior candidata a divenire la futura Beta 1 ufficiale. Pochissimi i cambiamenti rispetto alla precedente versione; approfittiamone dunque per analizzare ulteriori funzionalità di 7.

Windows 7 è in continuo e costante sviluppo: grazie ai moltissimi feedback ricevuti dai tester di Seven, Microsoft sta cercando di rendere, per quanto possibile, esente da bug il sistema in modo che, al suo lancio ufficiale sul mercato, risulti a tutti gli effetti il naturale successore dell'ancora tanto amato Windows XP.

Dopo aver analizzato da vicino la Build 6956, che ha suscitato parecchio interesse tra i lettori di InformaticaEasy (avendo ricevuto moltissime letture in pochi giorni), passiamo ad esaminare l'evoluzione di questa versione pre-beta: la Build 7000.
 
Windows 7

A livello grafico e di funzionalità, le differenze rispetto alla precedente Build sono pressochè nulle. Per questo motivo, più che ripetere concetti già affrontati con l'analisi della Build 6956, approfittiamo dell'analisi della Build 7000 illustrando ulteriori feature di Seven

L'installazione avviene in 15 minuti netti. Tuttavia, utilizzando la Build 7000 si ha la netta sensazione di un leggero appesantimento generale rispetto alla Build 6956; ad esempio, avvio e spegnimento impiegano più tempo (mediamente, dai 4 agli 8 secondi in più).

Windows 7

Internet Explorer 8 va in crisi sempre più spesso: i crash sono assai frequenti, la velocità nell'elaborare il codice javascript è davvero infima. Insomma, IE8 sembra l'unico modulo software di Seven ad aver ereditato la pesantezza di Vista. Nessun problema, invece, con i browser della concorrenza: anche la BUild 7000 digerisce tranquillamente Firefox e Chrome, che funzioneranno senza alcun problema vantando la loro reattività di gran lunga superiore a quella offerta da Explorer 8.

Anche sulla Build 7000 i driver ATI Catalyst non hanno richiesto il riavvio del PC. Grazie a Windows Update, è stato inoltre possibile reperire i driver per il modulo wifi della motherboard Asus (sul sito del produttore, invece, tali driver non sono ancora presenti e, quelli attuali, si rifiutano di installarsi su Seven).

E a proposito di Windows Update, la versione presente in Seven è molto più gradevole ed intuitiva. Ad esempio, per ogni aggiornamento (sia esso importante o facoltativo) è presente, sulla destra, una ricca descrizione del pacchetto di update. Un esempio è il driver fornito da ATI (in versione PreRelease) per Seven. In ogni modo, è possibile nel caso specifico scaricare i driver in versione completa direttamente dal sito ATI.

Windows 7

Purtroppo scomparso, tra i gadget di default, il Post-It virtuale. In realtà, non è scomparso del tutto: sebbene non sia presente come Gadget, è possibile reperirlo dal menu Start, cliccando su "Sticky Notes". Il nuovo blocco note in miniatura è ora ancora più completo e personalizzabile; inoltre, le sue dimensioni vengono automaticamente incrementate a seconda del numero di righe di testo presenti. Disponibile la gestione di più foglietti, ciascuno dei quali conterrà un particolare appunto.

Windows 7

Alcuni software, per esempio il Messenger, il programma di posta elettronica e il Movie Maker, non sono più installati di default in Seven. Se lo si preferisce, è possibile scegliere quali tra questi installare direttamente dal sito Windows Live. In questo modo, possiamo ad esempio installare il nuovo Windows Live Mail, il Messenger 2009, Windows Live Movie Maker Beta oppure Raccolta Foto.

Davvero particolare Windows Live Mail, molto diverso da Outlook Express (per XP e precedenti) e da Windows Mail (per Vista). L'interfaccia è molto più gradevole e reattiva, a tutto vantaggio di un utilizzo più facile ed immediato. All'avvio del software compare una gradevole finestra semitrasparente di caricamento.

Windows 7

Windows Live Mail permette la configurazione del proprio account di posta al primo avvio. Terminata la semplice configurazione, noteremo sulla sinistra una directory identica a quella presente sul nostro spazio di webmail (Libero, Alice, ecc...). L'interfaccia, a differenza di quanto accadeva con le precedenti versioni del software per l'invio e la ricezione di e-mail, ha una struttura a moduli verticali affiancati: da sinistra a destra notiamo le cartelle, l'elenco dei messaggi presente in ogni cartella e infine lo spazio dell'anteprima del messaggio correntemente visualizzato.

Il menu superiore include utili comandi, tra cui la possibilità di rispondere oppure inoltrare una mail, inviare un nuovo messaggio, effettuare la Sincronizzazione con il server remoto di posta (tale voce ha sostituito la classica dicitura "Invia Ricevi".

Windows 7

Dalla colonna di sinistra, nella parte inferiore, possiamo rapidamente accedere all'elenco dei nostri contatti oppure al comodo calendario, a cui aggiungere determinati eventi. La visualizzazione del calendario è molto gradevole; sulla sinistra notiamo una piccola anteprima del mese correntemente visualizzato, mentre sulla destra è presente una zoomata dei giorni del mese e, cerchiato, il giorno corrente. Il nome del mese appare in semitrasparente sulla parte inferiore.

Windows 7

Tornando alla gestione delle e-mail, il pulsante superiore "Nuovo" permette di creare non solo semplici mail: a differenza delle precedenti versioni del software Microsoft per la gestione delle e-mail, è possibile raffinare maggiormente la scelta, optando per una semplice mail,oppure scegliendo un messaggio con foto, un evento, un messaggio delle news, un contatto o una nuova cartella.

Windows 7

Ecco il cuore di Windows Live Mail: la creazione di un nuovo messaggio. Improntato sul software Messenger, la finestra Nuovo Messaggio include moltissime nuove opzioni. Ad esempio, è possibile definire senza dover accedere a fastidiosi sottomenu la priorità del messaggio, controllare l'esattezza degli indirizzi mail immessi manualmente (confrontandoli con quelli già presenti in rubrica), inserire un allegato, salvare il messaggio senza inviarlo. I campi Copia Carbone e Copia Carbone Nascosta sono visualizzabili in maniera opzionale, cliccando sulla destra su "Mostra Cc e Ccn"; un gran vantaggio soprattutto per il secondo campo, fino ad ora difficilmente reperibile "per vie brevi".

E' ora possibile inserire delle smile nel messaggio di posta non più trattandole come immagini da importare, ma semplicemente utilizzando l'apposita voce presente sul menu subito al di sopra del messaggio. Possiamo inoltre scegliere tra decine di raffinati elementi decorativi e sfondi e addirittura effettuare il controllo dell'ortografia e della grammatica. L'inserimento di foto è stato reso più agevole mettendo in evidenza il pulsante "Aggiungi foto".

Windows 7

Presente, tra i software di Windows Live, anche il Movie Maker Beta, che a livello di funzionalità differisce di poco dal classico Movie Maker. La differenza la si nota essenzialmente nella nuova strutturazione dei menu, ora di tipo ribbon (sullo stampo di Office 2007, Paint e Wordpad).

Windows 7

Raccolta foto è anch'esso un componente opzionale installabile mediante Windows Live. Consente di visualizzare e operare rapide correzioni sulle proprie fotografie. A primo impatto, non sembra presente una funzionalità che consente di sincronizzare il software con SkyDrive, l'hard disk virtuale da 25GB offerto da Microsoft a tutti gli utenti Hotmail per poter archiviare file su server online.

Windows 7

Ritornando all'analisi del sistema vero e proprio, finalmente l'User Account Control (altrimenti noto come UAC) è altamente personalizzabile. In maniera simile al livello di protezione definito con Internet Explorer, un cursore permette di decidere il grado di "aggressività" del sistema di protezione che, a default, risulta impostato su medio-alto. Per ogni livello di protezione (che richiede il consenso dell'amministratore per svolgere un determinato numero -dipende dal livello impostato- di attività) è presente sulla destra una breve descrizione e, più in basso, in quali casi tale livello si rivela ottimale (una sorta di ambito di utilizzo, quindi).

Windows 7

Nell'analisi della precedente Build 6956 si è accennato all'Action Center. Tale modulo software permette di tenere sott'occhio i principali componenti del sistema che influenzano la sicurezza e la manutenzione, a differenza del Centro Sicurezza PC introdotto a partire dalla SP2 per XP che monitorava pochi parametri relativi solamente ad antivirus, firewall ed aggiornamenti automatici.

Windows 7

La sezione Sicurezza consente ora di visualizzare lo stato del firewall, degli aggiornamenti automatici, della presenza e dello stato del software antivirus, dell'antispyware ma consente anche di tenere sott'occhio le impostazioni di sicurezza per la navigazione sul web, permette di definire i setting dell'UAC e della rete locale.

Windows 7

La sezione Manutenzione, invece, ci consente di accedere alla gestione dei problemi riscontrati durante l'utilizzo del sistema (e alle loro possibili soluzioni), alle operazioni di backup e agli aggiornamenti automatici.

Windows 7

La gestione delle Reti è simile a quella offerta da Vista; Seven offre però un maggior numero di opzioni più efficacemente concentrate in un'unica finestra. Ottima la gestione delle reti Wireless (tale sistema dovrebbe essere introdotto anche in Windows Vista con la Service Pack 2).

Windows 7

Un nuovo strumentino: Math Input Panel.

Windows 7

Il software, ottimizzato per notebook dotati di schermo touchscreen, rileva efficacemente gli input da penna; peccato per il mancato riconoscimento di operatori matematici complessi, tra cui limiti, logaritmi, derivate e integrali. 

Windows 7

L'analisi della Build 7000 termina qui; a presto con nuove indiscrezioni e novità riguardo il prossimo sistema operativo di casa Microsoft.

Commenti (6)add comment
0
DarthFeder: ...
Speriamo bene, visto così sembra otimo!!!
Ma mi sa che terrò vista ancora per un bel po', sono allergico ai formattoni... smilies/wink.gif
1

gennaio 05, 2009
0
Ste: ...
L'ho provato e devo dire che non sembra una beta... solo ogni tanto si blocca.....gira bene anche su computer non recentissimi e inoltre alcuni programmi che vanno su xp e vista vanno bene anche su di esso.... Non ha bisogno di codec per vedere divx....questo è un buon passo avanti
2

gennaio 05, 2009
151
DarthFeder: ...
ma dove trovate queste "versioni di prova??"
3

gennaio 07, 2009
0
esploretor: ...
ciao a tutti a caldo sembra un restailing di vista ma poi si accorce dei pregi di seven io lo stò utilizzando come sistema ufficiale giochi programmi ecc non mi da problemi lo sto massacrando seven corregge gli errori da solo speriamo sia la volta buona ma attenzione la perfezione mi rende dubbioso seven amico o nemico pensateci chi a capito a capito ciao
4

gennaio 18, 2009
62
admin: ...
Esploretor, hai proprio ragione. A primo impatto sembra Vista in quanto la veste grafica trae in inganno. Ma dopo una rapida analisi è possibile notare come la grafica sia stata migliorata ed arricchita di ulteriori gradevoli effetti e transazioni. Oltre a ciò (e cosa più importante) le performance sono nettamente migliori rispetto a Vista.
5

gennaio 19, 2009
151
DarthFeder: ...
a me non piace come hanno fatto la barra di start. quelle icone delle applicazioni in stile dock fanno schifo (IMHO)...o fanno una barra tipo mecOS o stardock objectdock, oppure tengono i soliti "pulsantini"...le icone messe cos' non hanno senso (e sono bruttine), e la barra occupa il doppio di quella vecchia...
6

gennaio 19, 2009

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.