Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Windows 7 dopo il debutto: vendite superiori a Vista, indiscrezioni sulla SP1
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Martedì 10 Novembre 2009 09:47

windows 7 confezione

Steve Ballmer ci ha visto bene: le vendite di Windows 7 hanno superato ogni aspettativa, tuttavia gli incassi per Microsoft non sono elevatissimi e le vendite di computer hanno subito una flessione. Riassunto della situazione e prime informazioni sulla Service Pack 1 attesa per il 2010.

La società di ricerca NpdGroup ha reso noti i primi dati sulle vendite del nuovo sistema operativo Windows 7, comparandoli con quelli relativi a Windows Vista quando quest'ultimo fu lanciato. Dai risultati ottenuti, emerge un 234% in più delle vendite rispetto a Vista, tuttavia tale percentuale si abbassa notevolmente (passando in realtà ad un dato negativo, pari al -6%) se consideriamo le vendite dei nuovi computer (desktop e mobile) che integrano nativamente Windows 7.

Steve Ballmer, il CEO di Microsoft, aveva ragone quando, qualche tempo fa, aveva intuito il boom di vendite di Windows 7 che però non avrebbeincentivato più di tanto le vendite di nuovi computer. Ed effettivamente praticamente tutti i computer acquistati ai tempi di Vista riescono a far girare correttamente Windows 7. Perchè quindi spendere altri soldi per uno nuovo?

Insomma, per accontentare (giustamente) gli utenti che non vogliono cambiare computer per soddisfare esosi requisiti hardware da parte di un nuovo sistema operativo, Microsoft ha contribuito a frenare i produttori hardware. Situazione, questa, diametralmente opposta rispetto a quanto accaduto con Windows Vista (che costrinse molti ad acquistare un nuovo PC più potente).

windows 7 vendite

Soltanto i computer touchscreen (ed in generale i monitor dotati di questa tecnologia) stanno traendo vantaggi più concreti dalla vendita di Windows 7: pensato per il multitouch, infatti, il nuovo OS Microsoft offre gradevoli effetti se utilizzato "con le mani".

Inoltre, l'azienda di Redmond ha fatturato meno di quanto avrebbe dovuto: nonostante il +234% di vendite, infatti, gli incassi sono saliti "solamente" dell'86%. Tale motivazione è dovuta essenzialmente agli sconti e alle agevolazioni  sui costi che Microsoft ha voluto concedere all'utenza per incentivare il passaggio a Seven (cito, ad esempio, l'upgrade gratuito per gli utenti che usano Vista da meno di un anno).

Nel frattempo, Microsoft non resta con le mani in mano: dopo pochi giorni dal debutto di Seven, infatti, pare sia ufficiale che l'azienda sia già al lavoro su una Service Pack 1 per il nuovo OS. Gli ingegneri di Microsoft sono inoltre costantemente al lavoro per creare hotfix per migliorare la compatibilità con le applicazioni, analizzando anche i log pervenuti dai feedback degli utenti e dalle segnalazioni errori automatiche.

In realtà, il sito Wzor fornì alcune informazioni sulla SP1 beta di Windows 7 già quando il nuovo OS era in fase beta. Secondo Wzor, infatti, una beta della SP1 verrà rilasciata il prossimo gennaio. A differenza di Seven, la SP1 vedrà la luce dopo ben due beta ed altrettante release candidate. Infine, ad inizio/metà estate potrebbe essere resa disponibile ai produttori OEM. Gli utenti finali potranno invece scaricarla da Windows Update in autunno. Sempre Wzor, ha pubblicato un'immagine relativa a ciò che afferma essere una struttura di cartelle interna al Service Pack 1 di Windows 7:

windows 7 sp1

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.